Untitled 1 Responsive Flat Dropdown Menu Demo Questo sito utilizza esclusivame
Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua navigazione.  Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulta la nostra politica sui cookie. 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. 
[Cookies Policy]    [Accetta]
iOS 11 debutta su iPhone X, ecco tutte le novità

La versione definitiva di iOS 11 farà oggi il proprio debutto a bordo dell'attesissimo iPhone X. L'azienda di Cupertino sembra essersi concentrata sul concetto di ottimizzazione, introducendo specifiche funzionalità per sfruttare le novità hardware del nuovo top di gamma.

iOS 11, nella sua versione definitiva, debutterà oggi a bordo di iPhone X. Dopo essere stato annunciato durante la WWDC 2017, la nuova incarnazione del sistema operativo mobile targato Apple è pronto a diffondersi a macchia d'olio. L'azienda di Cupertino si è concentrata sul concetto di ottimizzazione, introducendo specifiche funzionalità per sfruttare le novità hardware che saranno presenti a bordo del melafonino del decennale.


Innanzitutto, iOS 11 introduce il supporto alla codifica HEVC, che consente una migliore compressione video senza perdere in qualità. Discorso analogo per le foto, che potranno contare sulla codifica HEIF al posto di JPEG, che di fatto dimezzerà lo spazio occupato senza differenze qualitative. 

schermata 2017 06 06 alle 13 53 41 27465ffb7b4bf0a76bb4a6fd607b9ffe1

Questo delle nuove codifiche per fotografie e video potrebbe essere un elemento importante per migliorare la gestione delle nuove versioni di iOS da parte delle generazioni più datate di iPhone. Un aspetto che ha spesso rappresentato una criticità in passato, e che potrebbe trovare giovamento a partire da iOS 11.

Leggi anche: WWDC 2017, tutte le novità software e i nuovi iMac e MacBook
Il miglioramento delle fotografie rappresenta un elemento centrale. Nell'applicazione Fotocamera è stata introdotta una stabilizzazione più performante e una migliore resa per gli scatti in condizioni di scarsa luminosità. Numerose sono però le novità software.

schermata 2017 06 06 alle 13 52 15 18651098e84e36ad7f968582db7994846
Arrivano infatti nuovi effetti come "Esposizione Lunga", che consente di catturare il movimento e lo scorrere del tempo. Interessanti anche "Loop", che trasforma una Live Photo in un video loop, e "Rimbalzo", che genera appunto un effetto sulle immagini di ripetizione di uno stesso momento.

Nell'app Foto viene introdotta la funzione Memorie, che consente al software di identificare e categorizzate automaticamente gli eventi più significativi della vita dell'utente. Una possibilità simile a quella vista nella relativa applicazione Google. Tutte possibilità che saranno presenti anche sui tablet della Mela.

schermata 2017 06 06 alle 13 52 15 18651098e84e36ad7f968582db7994846

Ridisegnato graficamente il Control Center (anche per iPad). I vari toggle sono adesso raggruppati per aree, ed è stato aggiunto anche il tanto atteso collegamento rapido per attivare/disattivare la connessione dati. Piccoli ma significativi miglioramenti, appunto.

Discorso analogo per l'App Store, sottoposto a una riorganizzazione e un restyling grafico. Pensiamo, ad esempio, alla creazione di una sezione interamente dedicata ai giochi, che rappresentano la categoria più popolare nel negozio digitale della Mela.

iPhone 8 ritardi
In tal senso, interessante la parte degli aggiornamenti delle applicazioni. La tab apposita permetterà agli utenti di vedere al volo i cambiamenti introdotti per le loro app e i loro giochi con gli ultimi update, mentre la ricerca è stata ottimizzata e include ora i contenuti editoriali delle tab Oggi, Giochi e App. 

Da sottolineare la nuova funzionalità Siri chiamata "Traduzione Istantanea". Questa consentirà di poter chiedere all'assistente la traduzione di una determinata frase in tempo reale. Disponibile inizialmente in tedesco, francese, cinese e proprio l'italiano.

schermata 2017 06 06 alle 13 56 24 36c36a9dc63d357278c088901a0ebe416
Come detto in apertura però, Apple ha pensato a specifiche funzionalità per sfruttare le novità hardware di iPhone X. Il firmware di iOS 11 GM (Golden Master) ci ha permesso di avere accesso, in anteprima, a buona parte di queste funzionalità, in attesa di quello che sarà il keynote di presentazione di stasera.

Innanzitutto, impossibile non citare il Face ID. Com'è ormai noto, iPhone X non potrà contare sull'iconico pulsante Home fisico con il Touch ID integrato. Secondo le indiscrezioni, il lettore per il riconoscimento delle impronte digitali sarà completamente eliminato, e il melafonino del decennale potrà essere sbloccato attraverso il riconoscimento 3D del volto, grazie a una fotocamera frontale che integrerà tutto l'hardware necessario.

iPhone 8 ritardi
Lo sblocco attraverso il riconoscimento 3D del volto si chiamerà Face ID. Al momento della configurazione apparirà una sorta di faccia rotante che simulerà i movimenti che dovranno essere compiuti dall'utente affinchè il sistema sia in grado di rilevare adeguatamente la faccia. Ovviamente, tutto questo sarà accoppiato ad un codice numerico, e non è escluso che questa funzionalità possa essere integrata anche con Apple Pay. Ma non è tutto.

Sfruttando infatti i sensori per il riconoscimento 3D del volto, l'azienda di Cupertino introdurrà le cosìdette Animoji. Si tratta di emoji animate che potranno essere completamente personalizzate con il volto dell'utente, grazie appunto alla capacità di iPhone X di coglierne l'espressione facciale e di riprodurla in formato digitale.


La barra di stato sarà suddivisa in due parti. Questa novità è stata pensata per assecondare la specifica costruzione di iPhone X che, sulla parte alta frontale, presenterà una piccola porzione di cornice nella quale saranno incastonati i vari sensori del caso, la fotocamera frontale e la capsula auricolare.

La porzione sinistra della barra di stato sarà riservata alle indicazioni di orario e rilevamento della posizione, mentre a destra troveranno posto gli indicatori di batteria, rete e WiFi. Altre informazioni,  solitamente poste al centro, verranno spostate più sotto, sfruttando le possibilità offerte dall'ampio schermo da 5,8 pollici.
schermata 2017 06 06 alle 13 57 23 4ad6860d669c475ec31d4c7b5595f5987
Propria il design bezel-less del display avrebbe costretto Apple a eliminare il tasto home. Per poter ovviare a questa mancanza importante nella logica dell'interazione tra l'utente e l'iPhone X, l'azienda di Cupertino ha predisposto l'ormai nota Function Area, ovvero una porzione di schermo posizionata sul fondo della schermata e indicata da una linea orizzontale dal colore personalizzabile, in cui gli utenti potranno impartire dei comandi tramite un rinnovato sistema di gesture.

Infine, le nuove modalità Portrait Lightning e SOS. La prima un'evoluzione della Modalità Ritratto, già presente su iPhone 7 e 7 Plus e, sfruttando il rinnovato doppio sensore posteriore di iPhone X, permetterà di creare effetti di sfocatura, abbinati ad alcuni effetti di luce, selezionabili fra i seguenti pre-set: Contour Light, Natural Light, Stage Light, Stage Light Mono e Studio Light. La seconda invece si attiverà premendo contemporaneamente il tasto volume + e il tasto power, consentendo di chiedere aiuto in particolari situazioni di emergenza.

iphone 8 barra stato 2
Gli iPhone che riceveranno iOS 11
iPhone X, insieme ad iPhone 8 e iPhone 8 Plus (gli altri due modelli che saranno presentati stasera), dovrebbero essere equipaggiati di default con iOS 11. Ovviamente però, la nuova versione del sistema operativo mobile targato Apple arriverà anche sui alcuni dei precedenti smartphone della mela:

iPhone 7;
iPhone 7 Plus;
iPhone 6s;
iPhone 6s Plus;
iPhone 6;
iPhone 6 Plus;
iPhone SE;
iPhone 5s.
Per quanto riguarda le tempistiche, ci sono ancora dubbi circa il roll-out. Alcune indiscrezioni indicano la data di domani, 13 settembre, altre invece parlano di metà ottobre. Un dettaglio certamente importante, che sarà ovviamente chiarito oggi durante il keynote. 

Ovviamente però, iOS 11 arriverà anche per gli iPad. In relazione a questa categoria di dispositivi, Apple si è concentrata per migliorarne la produttività, probabilmente il vero punto debole dei tablet rispetto ai classici computer.

iPhone 8 novità
La produttività negli iPad
I tablet della mela, pur continuando a primeggiare nel segmento specifico, hanno subito un'importante flessione in questi anni. Una delle criticità individuate, comune un po' a tutti i dispositivi di questa categoria, è sempre stata quella di una produttività limitata, soprattutto rispetto ai 2 in 1 e convertibili Windows.

iOS 11 si muove proprio nella direzione di migliorare nettamente la produttività degli iPad. Per raggiungere questo obiettivo, Apple ha innanzitutto introdotto l'applicazione Files, ovvero una sorta di file manager. Una mancanza spesso avvertita in passato dagli utenti della Mela, e che finalmente è stata in parte risolta.

ipad pro retina thin 74da5968c5613179d5bc7a2852d8b7ca0
Grazie all'app Files, sarà possibile gestire in maniera più razionale i file, siano essi archiviati localmente o in cloud. È stata introdotta una funzione per il drag 'n drop dei contenuti, con gli utenti che saranno finalmente liberi di trascinare immagini, testi e indirizzi web tra le varie applicazioni. Ma non è tutto.

iOS 11 introduce infatti anche una nuova dock personalizzabile, che fornisce l'accesso alle app e ai documenti più utilizzati. Da sottolineare anche uno switcher ridisegnato, che consentirà di muoversi più agevolmente tra le varie applicazioni utilizzate in modalità Split View o Slide Over. Tutti miglioramenti rivolti alla produttività, che saranno esaltati da una maggiore integrazione di Apple Pencil con il sistema operativo.

La penna smart dell'azienda di Cupertino consentirà adesso di aggiungere rapidamente appunti o note con la nuova funzione Instant Note, integrata anche nella lock screen. Da sottolineare anche l'introduzione dello scanner di documenti cosi come quello della tastiera QuickType (presente anche sugli iPhone), che velocizza l'accesso a numeri, punteggiatura e simboli.

Leggi anche: Apple, il nostro primo approccio con iOS 11 beta
Tutto dunque ruota attorno alla produttività per gli iPad. Il compito di iOS 11 non sarà semplice, vista la spirale recessiva dell'intero settore tablet. Di contro però bisogna considerare l'ampia offerta strutturata da Apple che, oltre al nuovo iPad Pro 10.5 e alla nuova versione del modello da 12.9 pollici, offre adesso anche l'iPad da 9.7 pollici, il cui street price continua a scendere nei vari store (senza dimenticare ovviamente la gamma Mini).

apple pencil ipad pro notes 932860453bdb6292ebbf9535ccae2f7f3
La battaglia sarà inevitabilmente contro i 2 in 1 Windows, che comunque sembrano mantenere ancora un vantaggio in termini di produttività rispetto agli iPad. iOS 11 potrebbe però rappresentare un primo passo decisivo verso un cambiamento ancora più profondo con le prossime versioni.

Gli iPad che riceveranno iOS 11
iPad Pro da 12.9 pollici (prima e seconda generazione)
iPad Pro da 10.5 pollici;
iPad Pro da 9.7 pollici;
iPad Air 2;
iPad Air;
iPad (quinta generazione)
iPad mini 4;
iPad mini 3;
iPad mini 2.

https://www.tomshw.it/ ios-11-debutta-iphone-x-tutte-novita-88199

Privacy | Coockies | Area Admin
© 2015-18 Ennegitech di Novello Giorgio. 
Tutti i diritti riservati.
Via San Romolo, 29/7 - 16157 Genova (GE)
P.I.: 01195440993
Sviluppato da Ennegitech su piattaforma MobileFirst 2